Destinatari:
insegnanti, operatori culturali e sociali, appassionati di letteratura e curiosi

Obiettivi:
Il corso si prefigge di esplorare il mondo della parola rivelando le infinite potenzialità poetiche e creative che sono insite nella “provocazione”, nel gioco, nell’errore, nella trasformazione parolaia, in una dinamica che mette in gioco relazioni tra il linguaggio e il mondo, la vita. Nello specifico, si sperimenteranno le retoriche del fantastico, vale a dire il modo in cui il lavoro sulla parola diventa punto di partenza per la realizzazione di sperimentazioni linguistiche trasversali a diversi campi: poesia, racconti, filastrocche ecc.

Per info su costi e modalità organizzative scrivere a gianluca@gianlucacaporaso.it